I turisti italiani possono viaggiare liberamente in Grecia senza dover rispettare quarantena e senza dover sottostare a restrizioni di viaggio. Per entrare in Grecia è indispensabile compilare questo modulo online almeno 48 ore prima.
All'arrivo verranno effettuati dei controlli a campione. Se il vostro volo/traghetto sarà scelto per il test, tutti i passeggeri saranno sottoposti all'esame del tampone. Immediatamente dopo aver eseguito il tampone, i passeggeri potranno raggiungere liberamente la loro destinazione. Solo nel caso in cui il test risultasse positivo, il singolo passeggero verrà messo in quarantena per 14 giorni, a spese dello Stato greco.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito dell'Ambasciata Greca e il sito Re-Open a cura dell'Unione Europea.

Cucina locale

Durante le vacanze a Corfù assaggiate i piatti della cucina tradizionale locale, cibi genuini cucinati con sapienza e amore! Ottimi i vini di Corfù!

Se siete in vacanza a Corfù non potete non assaggiare la cucina locale. I greci sono molto orgogliosi dei loro piatti tradizionali e i profumi di questi cibi genuini, cucinati con sapienza e amore, inebrieranno l’aria e rimarranno dei ricordi vividi delle vostre vacanze.

Pesce, carne, verdure, mussakas, a Corfù si uniscono ai prodotti tipici locali come il miele, il vino, il formaggio e così via. Per antipasto potete assaggiare le classiche la melitzanosalata o la taramosalata, due salse o piuttosto due puree una di melanzane e una di uova di muggine, da spalmare sul pane, o alcune delle numerose polpettine che possono essere a base di pesce, patate, verdure fritte, zucchine, carne, oppure provare il Numbulo, un particolare tipo di affettato prodotto solo sull’isola di Corfù.

Tradizionali i dolmadakia, involtini di foglie di vite ripieni di riso e il saganaki di cozze dove i molluschi vengono accompagnati da una meravigliosa salsa di pomodoro e formaggio. Fenomenale!

Da provare, più come spuntino che come antipasto in verità, le tyropitakia, sfoglie ripiene di feta che possono essere trovate anche con altri formaggi e con prosciutto cotto e formaggio.

In ogni pasto greco che si rispetti non può mancare lo tzatziki una salsa di yogurt, aglio e cetrioli ottima con l’insalata greca, l’horiatiki, utilizzata nel paese ellenico come antipasto, e con la carne.

Per secondo potete scegliere la carne, i souvlaki, gli spiedini, lo stifado, vitello stufato con cipolla e pomodoro, la bifteki, un polpettone molto aromatico, e le papoutsakia, melanzane ripiene di carne e besciamella, o il sofrito, vitello cotto con salsa di vino. Per accompagno potete scegliere Imam, melanzane ripiene di pomidiri e il briam, verdure al forno.

Il pesce lo potrete trovare di tutti i tipi e in tutte le salse: crostacei, molluschi, fritto, grigliato, in cartoccio. Tipici di Corfù sono una zuppa di pesce di scogliera, molto saporita, il cefalo in tegame con vino e limone.

Oltre alla feta potrete assaggiare il manuri, un altro formaggio di pecora, il tirokafteri e il ladotiri, entrambi piccanti.

Per i pranzi veloci potete gustare una pita gyros, una piadina arrotolata con carne di maiale che potete scegliere come condire: oltre alla salsa tzatziki potete mettere patatine fritte, pomodori, cipolla e insalata.

A Corfù si produce il Kum Quat, un liquore dolce che fa concorrenza all’ouzo, una delle bevande tipiche greche.

Buon appetito!