I turisti italiani possono viaggiare liberamente in Grecia senza dover rispettare quarantena e senza dover sottostare a restrizioni di viaggio. Per entrare in Grecia è indispensabile compilare questo modulo online almeno 48 ore prima.
All'arrivo verranno effettuati dei controlli a campione. Se il vostro volo/traghetto sarà scelto per il test, tutti i passeggeri saranno sottoposti all'esame del tampone. Immediatamente dopo aver eseguito il tampone, i passeggeri potranno raggiungere liberamente la loro destinazione. Solo nel caso in cui il test risultasse positivo, il singolo passeggero verrà messo in quarantena per 14 giorni, a spese dello Stato greco.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito dell'Ambasciata Greca e il sito Re-Open a cura dell'Unione Europea.

Paxi

La meravigliosa isola di Paxi, molto amata dai personaggi famosi, si trova a 13 km dalle coste meridionali di Corfù. Qui si trovano le stupende Blue Cave.

A 13 chilometri a sud della costa meridionale di Corfù si trovano le bellissime isole di Paxi e Antipaxi, famose per le loro grotte e molto amate dai personaggi di spicco. Candide scogliere di calcare a picco sull’acqua cristallina compongono la costa occidentale di questi due lembi di terra e proprio qui si trovano le famose grotte blu, 3 antri comunicanti tra loro di una bellezza eccezionale, raggiungibili in barca dal porto di Gaios.

Paxi è l’isola più grande delle due, lunga 10 chilometri in alcuni punti raggiunge la larghezza di due, e ha diversi paesi di buone dimensioni come Gaios, il capoluogo nel sudest dell’isola, ricco di vita notturna. Molto belli anche i villaggi di Loggos, immerso negli ulivi della costa orientale con un lungomare a forma di sorriso fiancheggiato da taverne, e Lakka, nascosto in un golfo profondo a forma di ferro di cavallo.

La costa orientale di Paxi, che secondo la mitologia greca Poseidone separò da Corfù con il suo tridente per creare un nido d’amore per lui e la sua sposa Anfitrite, degrada dolcemente e crea tranquille baie tra cui Orkos e Kipiadia. Quella occidentale invece è ricca di piccole spiaggette e numerose grotte che si stagliano tra le scogliere. Oltre le Blue Cave da visitare anche le frotte di Ypapanti, Galazio e Ortholitho

Nel porto di Gaios si trovano due piccole isole verdissime: sulla più grande, Agios Nikolaos, tra la natura lussureggiante si trovano le rovine di una fortezza veneziana risalente al 1423 che dominava l’area. Sull’isolotto, raggiungibile su piccole barche, sono presenti anche la piccola cappella di Agios Ioannis e Agios Nikolaos da cui prende il nome oltre un vecchio mulino a vento. Sull’altra isoletta, quella di Panaghia, si trova la basilica di Kimisi costruita sul sito di un antico tempio oggi inglobato in parte nella struttura. Altre due piccole isole si trovano a sud tra Paxi e Antipaxi: sono Moggonisi e Kaltsionisi su cui è presente la chiesetta di Aghio Spiridon risalente al 1680.

Sono molte le strutture alberghiere presenti sull’isola di Paxi, tutte di ottima fattura e di varie fasce di prezzo, e tantissime le ottime taverne greche.

Dove dormire a Paxi

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Paxi utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Paxi

Vedi gli alloggi in questa zona

Isole nei dintorni